CRUTCHLOW FRUSTRATO A SPIELBERG

 CRUTCHLOW FRUSTRATO A SPIELBERG

 CRUTCHLOW FRUSTRATO A SPIELBERG

CRUTCHLOW FRUSTRATO A SPIELBERG

Il pilota LCR Honda Cal Crutchlow ha portato faticosamente a termine il GP d’Austria, finendo in 15° posizione sul circuito di Spielberg. Dopo essere stato intralciato alla partenza, il Britannico ha faticato a trovare un buon ritmo e si è dovuto infine accontentare di portare a casa un solo punto, chiudendo il weekend con una nota di frustrazione.

Partito dalla nona casella della griglia di partenza, Crutchlow è stato inizialmente ostacolato dalla Ducati di Danilo Petrucci; la scelta della gomma anteriore dura non ha poi aiutato il trentunenne, che non è riuscito ad accorciare le distanze sul gruppo di testa ed ha infine tagliato il traguardo con circa mezzo minuto di ritardo rispetto al vincitore Andrea Dovizioso.

Crutchlow ha ammesso di aver trascorso un weekend difficile e desidera rifarsi alla propria gara di casa a Silverstone tra due settimane.

#35 Cal Crutchlow – 15° (40’11.419)

“Credo che la scelta della gomma anteriore dura fosse quella giusta per me, anche se abbiamo avuto delle difficoltà durante la gara; il quindicesimo posto, però, è deludente. L’anno scorso sono dovuto passare dalla pit-lane (come penalità dopo una falsa partenza) ed ho comunque fatto più punti di oggi. Durante il weekend non abbiamo mai trovato un setting soddisfacente, ma il problema principale è stato il fatto di aver perso 12 secondi in 6 giri.

Sono andato fuori pista tre volte e sono stato ostacolato alla partenza. Quando finalmente ho potuto guidare in solitaria, verso la fine della gara, avevo un buon ritmo. Non ci sono scuse, so di non aver guidato benissimo durante tutto il weekend, ma credo comunque che sarei potuto finire entro i primi otto oggi.

In ogni caso, non vedo l’ora di scendere in pista di nuovo per potermi rifare. Sono contento di andare a Silverstone ora, è sempre bello correre “in casa”, soprattutto dopo due gare deludenti”.


Photo gallery