La nostra storia

La nostra storia

Team LCR: dal 1996 ad oggi


L'avvio di una nuova avventura

17 anni di competizioni, 274 gare disputate in tre diverse categorie, 72 podi, 21 vittorie e un titolo di Vice Campioni del Mondo della classe 250cc: tutto questo è LCR che nasce nel 1996 quando Lucio Cecchinello decide di iniziare una nuova avventura avvalendosi di una propria struttura e ricoprendo così il ruolo di pilota/manager con l’intento di costruirsi un futuro nell’ambiente. Dopo un apprendistato di due anni (’96 e ’97) Lucio conquista i primi successi affiancato dal “fratello Giapponese” Noboru Ueda. La collaborazione tra i due prosegue per ben tre anni e nel 2001 Lucio termina il Campionato in 4° posizione in sella all’Aprilia 125. Nel 2002 il Team LCR raddoppia e schiera 4 piloti in 2 diverse categorie: nella classe 125cc sono Lucio (che ottiene 3 vittorie e 2 secondi posti terminando 4° nel Mondiale) e il Sanmarinese Alex De Angelis (che conquista il suo primo podio mondiale) a vestire i colori del Team mentre nella 250cc debutta un certo Casey Stoner affiancato dallo Spagnolo David Checa. Nel 2003, ultimo anno di competizioni per Lucio, il Team LCR, forte del neo acquisto Randy De Puniet, ottiene 9 podi, 3 vittorie e diverse pole position nella 250cc in sella all’Aprilia conquistando il 4° posto assoluto nella classifica finale mentre l’Australiano Stoner termina al nono posto il suo primo anno nella classe 125cc. Al termine del 2003 il bottino conquistato dai 3 piloti LCR è stupefacente: 16 podi, 6 vittorie e 6 pole position.


Gli anni successivi

L’anno seguente il Francese continua la sua scalata alla classifica della 250cc conquistando la medaglia di bronzo dietro a Porto e Pedrosa e, nella 125cc, Roberto Locatelli (già Campione del Mondo della categoria minore) fa lo stesso terminando dietro a Barbera e Dovizioso. Il 2004 è l’anno del debutto mondiale di un altro pilota molto talentuoso “made in Romagna” come Mattia Pasini che ottiene il titolo di miglior debuttante della categoria.
Nel 2005 il Team LCR conquista il titolo di VICE CAMPIONI DEL MONDO della classe 250cc (miglior risultato ottenuto sino ad ora) in sella all’Aprilia proprio grazie al fenomeno Australiano Casey Stoner (al fianco di Locatelli) che Lucio tiene sotto la sua ala protettrice per diverse stagioni e che nel 2006 debutta in MotoGP proprio con il Team LCR. Un determinatissimo Stoner in sella alla Honda RC2111V regala la prima pole position e il primo podio della classe regina al Team di Lucio Cecchinello ma l’anno seguente l’Australiano viene rimpiazzato da un pilota più maturo e in grado di sviluppare al meglio la nuova RC212V: Carlos Checa. Il Catalano si piazza al 14° posto nella classifica finale e nello stesso anno il Team LCR schiera anche Eugene Laverty nella classe 250cc supportando così il progetto Rookie della Honda UK.
Nel 2008 Il Team LCR riparte con la sua terza stagione in MotoGP e affida la sua RC212V a De Puniet che chiude la stagione in 15° posizione. Il connubio LCR e de Puniet prosegue per altri due anni (2009 e 2010) sempre con il supporto della Honda e il Marsigliese chiude rispettivamente in undicesima e nona posizione. Nel 2011 il Team LCR cambia bandiera affidando la sua RC212V al pilota Iberico Toni Elias appena laureatosi Campione del Mondo della Moto2 (15° a fine stagione nella classe regina). Altro Campione del Mondo della Moto2 anche per il 2012; ma stavolta il talento proviene dalla Germania e si chiama Stefan Bradl che debutta nella classe regina in sella alla RC213V.
Dopo 3 anni con Stefan Bradl il pilota tedesco decise di lasciare il team per andare a correre con Forward, quindi il Team ha deciso di prendere Cal Crutchlow e potendo fare il secondo pilota ha dato supporto al pilota Australiano Jack Miller dalla Moto3™ sotto contratto HRC.
Nel 2016 il team è tornato ad una moto con il pilota britannico Cal Crutchlow che in questa stagione vince due gare, centra due secondi posti ed una pole position.

Dal 1996 ad oggi il Team LCR, e i piloti che ne hanno fatto parte, (con 256 gare disputate) hanno regalato ai propri sostenitori ben 72 podi di cui 21 vittorie ed un titolo di Vice Campioni del Mondo della classe 250cc.


Piloti… Che gente!!!

Aveva ragione Enzo Ferrari quando diceva: Piloti… Che gente!!!

Nobby Ueda: “Fondamentale. Mi ha insegnato molto ed è stato un ottimo compagno di squadra. C’era e c’è tuttora un’intesa fantastica: è il mio fratello Giapponese! Pilota velocissimo e con la testa durissima. Quando è uscito di pista a Misano, dopo 200 metri di capriole, ha dato una testata nel muretto di recinzione e c’è ancora la crepa!”

Alex De Angelis: “Quando l’ho conosciuto faceva ancora l’Europeo e mi ha entusiasmato vedere la sua energia e la sua convinzione nonostante la giovanissima età. E’ stato un piacere lavorare con lui e festeggiare insieme a lui il suo primo podio mondiale. Si era legato al collo un’enorme bandiera di San Marino e, sopra il podio con il vento che faceva ondeggiare il suo “mantello”, mi sembrava Superman!”

Casey Stoner: “Impressionante la convinzione che aveva già a 15 anni quando l’ho incontrato la prima volta. Impressionante il tempo di 1’45.8 che fece il 23 Gennaio 2002 ad Jerez a soli 16 anni al suo debutto con la nostra Aprilia Kit 250cc; ad un soffio dai piloti ufficiali. Voglio svelarvi un segreto: lui mi ha aiutato a prendere la decisione di chiudere la mia carriera sportiva quando, nel 2003 a metà stagione, ha iniziato a starmi davanti. A quel punto ho capito che era arrivato il momento di dare spazio ai più giovani tanto più ad un talento del genere! Il ricordo più speciale che ho di lui è la disavventura che ha passato nel 2006 quando ha perso l’aereo a Vienna, poi la coincidenza a Dubai e, per non rischiare di perdere l’ennesimo volo, ha dormito in terra all’aeroporto davanti al check in. Una volta arrivato a Doha sono andata a prenderlo all’aeroporto e mancava meno di mezzora al primo turno di prove del Venerdì. Si è messo la tuta, ha bevuto un espresso, è sceso in pista e ha segnato il tempo migliore”.

Roberto Locatelli: “Pilota vincente, grande professionista, ottimo collaudatore, gentile e spiritoso nonché grande cabarettista durante le cene della squadra. Ancora oggi riguardo il DVD del backstage 2004 e le sue imitazioni mi fanno morire dalle risate”.

Mattia Pasini: “Questo sì che è un altro bel soggetto! E’ stato un piacere portarlo nel Mondiale e mi sarebbe piaciuto lavorare più a lungo con lui ma gli sponsor del Team hanno preferito investire le loro risorse nel progetto 250 con Loca e Casey. Quando fece la sua prima pole al Mugello nel 2004 era così euforico che sembrava avesse vinto il titolo mondiale: indimenticabile! Me lo ricordo quando era piccolino (5 anni circa) fare le pieghe con il ginocchio sull’asfalto in sella alla sua biciclettina…”

Carlos Checa: “Il suo simbolo è il Toro e non per caso! E’ davvero un infaticabile “animale da corsa”. Quando è in palla può stare e contrastare i migliori piloti al mondo. Molto sensibile sia in pista (ottimo collaudatore) che nei rapporti umani. Mi sarebbe piaciuto ottenere di più insieme a lui ma non nascondo che nel 2007 la squadra ha sofferto un importante gap tecnico rispetto agli ufficiali. Quando penso che abbiamo iniziato le nostre carriere sportive nello stesso periodo (fine anni 80 – inizio anni 90) e oggi lui è ancora in sella a battagliare con i top rider della SBK, non posso che provare una profonda ammirazione per la sua inossidabile determinazione”.

Eugene Laverty: “Eugene ha fatto parte di un progetto Rookie voluto dalla Honda UK ed è stato un piacere dare il nostro supporto. Al suo debutto nel Mondiale, considerando le 18 moto Ufficiali presenti, ha fatto un buon lavoro andando a punti in diverse occasioni. Ed oggi vederlo vincente nel Mondiale Super Sport mi riempie di orgoglio per aver contribuito alla sua crescita. Eugene è un gran pilota ma alla guida della macchina è peggio di mia zia!”

Stefan Bradl: “Sono eccitato al pensiero di tornare in pista dopo la pausa invernale e, soprattutto, sono felice di farlo con Lucio e il Team LCR. L’anno scorso è stato un anno positivo e so che tutti hanno dato il massimo per sostenermi nel mio debutto in questa categoria. Innanzitutto desidero ringraziare la Honda HRC per aver creduto in me e per avermi dato una moto che è veramente un sogno. Il mio obiettivo per questa stagione è senza dubbio il podio; abbiamo il potenziale per riuscirci. Lo so che non sarà semplice perché i miei avversari sanno il fatto loro ma io sono pronto a cogliere l’occasione”.

Lucio: "Stefan è un pilota di grande talento, determinato e con una forte personalità. Ma è anche molto divertente. I tre anni di lavoro con LCR sono stati eccezionali ed è riuscito a farsi voler bene da tutti i membri del Team e dai nostri sponsor. Insieme abbiamo festeggiato il suo primo podio a Laguna Seca: ricordo ancora il conto del ristorante!!"

Risultati Team LCR:

1996 Lucio Cecchinello 15th, Campionato del Mondo classe 125cc
1997Lucio Cecchinello 14th , Campionato del Mondo classe 125cc
1998Lucio Cecchinello 5th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Nobby Ueda 13th, Campionato del Mondo classe 125cc
1999Lucio Cecchinello 9th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Nobby Ueda 5th, Campionato del Mondo classe 125cc
2000Lucio Cecchinello 11th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Nobby Ueda 5th, Campionato del Mondo classe 125cc
2001Lucio Cecchinello 4th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Raul Jara 9th, Campionato del Mondo classe 125cc
2002Lucio Cecchinello 4th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Alex De Angelis 9th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Casey Stoner 12th, Campionato del Mondo classe 250cc
 David Checa 13th, Campionato del Mondo classe 250cc
2003Lucio Cecchinello 9th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Casey Stoner  8th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Randy De Puniet 4th, Campionato del Mondo classe 250cc
2004Roberto Locatelli 3rd, Campionato del Mondo classe 125cc
 Mattia Pasini 15th, Campionato del Mondo classe 125cc
 Randy De Puniet 3rd, Campionato del Mondo classe 250cc
2005Roberto Locatelli 13th, Campionato del Mondo classe 250cc
 Casey Stoner 2nd, Campionato del Mondo classe 250cc
2006Casey Stoner 8th, Campionato del Mondo classe MotoGP
2007Carlos Checa 14th, Campionato del Mondo classe MotoGP
 Eugene Laverty, 25th Campionato del Mondo classe 250cc
2008Randy de Puniet, 15th  Campionato del Mondo classe MotoGP
2009
 Randy de Puniet, 11th Campionato del Mondo classe MotoGP
2010Randy de Puniet, 9th Campionato del Mondo classe MotoGP
2011Toni Elias, 15th Campionato del Mondo classe MotoGP
2012Stefan Bradl, 8th Campionato del Mondo classe MotoGP
2013Stefan Bradl, 7th Campionato del Mondo classe MotoGP
2014Stefan Bradl, 9° Campionato del Mondo classe MotoGP
2015Jack Miller, 19° Campionato del Mondo classe MotoGP
2015Cal Crutchlow, 9° Campionato del Mondo classe MotoGP
2016Cal Crutchlow, 7° Campionato del Mondo classe MotoGP